‹ TORNA A

Hand Center – BASF Italia

Costituzione di un “HAND CENTER” nell’Unità Spinale Unipolare dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano, dedicato alle persone tetraplegiche.

La collaborazione che da anni si è sviluppata fra BASF Italia, Spazio Vita e AUS Niguarda Onlus, che ha permesso la realizzazione di diverse progettualità dedicate al miglioramento della qualità di vita delle persone con lesione midollare congenita ed acquisita, sottoponiamo alla Vostra attenzione un nuovo progetto a valenza clinico-riabilitativa.

  • Mantenimento della massa ossea: camminare grazie all’esoscheletro genera carichi ciclici compressivi identici a quelli che si generano durante il normale cammino. Questi carichi compressivi aiutano a mantenere una normale densità minerale ossea, riducono la perdita di osso trabecolare e corticale, e riducono l’incidenza delle fratture da fragilità.
  • Riduzione del dolore: molte ricerche scientifiche hanno dimostrato una riduzione del dolore derivante dall’attività fisica aerobica grazie l’utilizzo dell’esoscheletro ReWalk.
  • Miglioramento della funzionalità cardiocircolatoria: camminare grazie all’esoscheletro ReWalk aumenta la frequenza cardiaca ad un livello paragonabile a quello che si ha durante un esercizio fisico moderato.
  • Miglioramento della funzionalità respiratoria: camminare grazie all’esoscheletro garantisce il mantenimento di un’appropriata capacità respiratoria.
  • Riduzione del grasso corporeo: l’esercizio aerobico, che si esegue grazie all’uso del ReWalk alcune volte a settimana, riduce il grasso corporeo.
  • Miglioramento della forza muscolare del tronco: con l’uso del ReWalk, la persona stessa controlla il movimento attraverso leggeri cambiamenti nel suo centro di gravità. Una inclinazione in avanti del tronco è rilevata dal sistema, che inizia il primo passo. Ripetuti movimenti del corpo generano una sequenza di passi, che replicano il normale movimento funzionale delle gambe. Grazie all’utilizzo stesso dell’esoscheletro, la persona migliora la forza muscolare del tronco.
  • Guarigione delle ulcere da pressione: la mobilità ortostatica durante l’utilizzo dell’esoscheletro ReWalk permette la guarigione completa delle piaghe da decubito sulla schiena, sui glutei e sugli arti inferiori.
  • Miglioramento della funzionalità intestinale: è stato scientificamente dimostrato che l’uso dell’esoscheletro ReWalk migliora la funzionalità intestinale, infatti il tempo speso per la gestione della funzionalità intestinale è ridotto, insieme al tempo per la stimolazione medica e manuale.
  • Miglioramento della funzionalità della vescica: le complicazioni vescicali sono significativamente ridotte grazie all’uso dell’esoscheletro ReWalk.
  • Riduzione del rischio di infezioni del tratto urinario: la mobilità ortostatica, migliorando la completa evacuazione vescicale, riduce il rischio di infezioni del tratto urinario.

Obiettivi

Il progetto si configura quale proposta per garantire continuità ed implementare l’attività riabilitativa dedicata al soggetto tetraplegico, con particolare riferimento allo studio e alla valutazione funzionale della mano. La logica che sottende al progetto è quella di un approccio multiprofessionale che, avvalendosi delle più moderne tecnologie disponibili, possa garantire alla persone tetraplegiche, il migliore recupero funzionale, compatibile con il livello della lesione.

Un primo passo è stato l’acquisizione grazie al contributo della Fondazione Conservatorio Fieschi di una innovativa apparecchiatura utile per misurare in modo selettivo la sensibilità in ogni distretto corporeo. Tale strumento permette infatti di valutare l’evoluzione della lesione midollare dopo il trauma definendo in modo piu’ preciso la completezza o l’incompletezza della lesione.

Recentemente è stata acquisita una apparecchiatura “Pablo”, grazie al contributo di una importante Azienda fornitrice di ausili per l’incontinenza, in grado di misurare tutte le attività motorie della mano compresa la motilità fine delle dita. Scopo finale è quello di mettere in condizione le persone con tetraplegia (deficit funzionale degli arti superiori ed inferiori) di espletare le attività che caratterizzano la quotidianità e l’inserimento nella vita sociale; ad esempio mangiare, bere, utilizzare i cateteri monouso per la gestione dell’incontinenza, lavarsi, truccarsi ecc.

Al fine di ottimizzare questo studio innovativo, si rende indispensabile un continuo aggiornamento, nonché una estensione del sistema tecnologico oggi disponibile, quali per es. sistema Pablo multiball e Pablo multiboard.

In questa ottica, intendiamo organizzare un’area dedicata in Unità Spinale, Hand Center, unica nel panorama italiano delle Unità Spinali, quale riferimento tecnico, logistico e professionale, dedicato a tale specifica attività riabilitativa.

Il Centro costituirebbe un Polo di formazione per il personale tecnico-riabilitativo, che avrebbe a disposizione tutte le competenze maturate in Unità Spinale (media dei pazienti tetraplegici 50/60 annui) e le innovazioni tecnologiche più recenti. Si tratta di un progetto avveniristico ed innovativo che certamente potrebbe garantire un importante ritorno di immagine allo sponsor.