‹ TORNA A

Conoscere per capire 2018 – Chiesa evangelica valdese

Proseguono anche per quest’anno gli incontri informativi sui progressi della ricerca nell’ambito della lesione midollare organizzati dalla cooperativa Spazio Vita in collaborazione con AUS Niguarda onlus e coodinati da ricercatori, medici, personale sanitario ed operatori del settore.

L’obiettivo del progetto è quello di realizzare un servizio d’informazione sui progressi della ricerca nell’ambito della lesione midollare, attraverso la diffusione di newsletter informative ed incontri di approfondimento.

Gli obiettivi:

  • Monitorare la situazione attuale in tema di ricerca sulle lesioni midollari;
  • Facilitare l’accesso alle informazioni in tema di lesione midollare e di cura attraverso news;
  • Realizzare incontri informativi in tema di lesione midollare;
  • Guidare la persona con lesione midollare nella lettura delle informazioni accessibili attraverso i siti internet per una corretta interpretazione dei dati;
  • Contenere le false illusioni che facilitano i cosiddetti viaggi della speranza alla ricerca di cure risolutive
  • Condividere i risultati della ricerca tra enti di ricerca, operatori, medici, pazienti, persone con lesione midollare e familiari.

Il progetto, anche per il 2018, sarà sostenuto dalla Chiesa Evangelica Valdese.

Approfondimenti 2018

Incontri informativi e convegni:

Newsletter informative:

Newsletter n°1 “La ricerca sulle lesioni midollari non traumatiche: l’esempio della spina bifida”

Newsletter n°2 “I difetti di sviluppo del tubo neurale: un caso italiano e le politiche di salute pubblica internazionali

Newsletter n°3 “La ricerca ci interessa: aspettative delle persone con lesione midollare rispetto ai risultati della ricerca

Newsletter n°4 “Primi risultati nello studio di fase I  relativo  al trapianto nell’uomo di cellule staminali neurali in casi di lesione cronicizzata al midollo

Newsletter n° 5 “Il coinvolgimento dei pazienti nella ricerca del settore salute: l’esperienza canadese

Newsletter n° 6 “L’elettrostimolazione e locomozione in caso di lesione midollare